22Apr/16
Spiaggia dei Conigli Lampedusa

Earth Day 2016 – Lampedusa! La Festa della Terra!

Earth Day 2016 Lampedusa, Earth Day 2016 Lampedusa

Earth Day 2016 Lampedusa! La Festa della Terra!

Earth Day 2016 Lampedusa

Oggi, 22 Aprile, si celebra l’Earth Day, Giornata mondiale della Terra.

Questa ricorrenza nasce il 22 Aprile del 1970, negli Stati Uniti, pian piano, intorno gli anni 2000, con l’avvento di internet, l’Earth Day, si diffonde in tutto il pianeta!

In questo giornata si vuol solamente pensare a lei, il pianeta e alla sua salvaguardia. Gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Lampedusa, presenta una riserva naturale, istituita nel 1995 per tutelare l’ambiente naturale dell’isola. Si estende per circa 338 ettari. Comprende i grandi valloni che incidono il territorio fino al mare (Vallone della Forbice, Dragutta, Tabaccara, Profondo, dell’Acqua, Terranova) ed i sovrastanti pianori. Comprende anche la famosa Isola dei Conigli con una spiaggia di finissima sabbia bianca dove ogni anno, tra giugno e settembre, le tartarughe marine caretta caretta vanno a deporre le loro uova. I nidi, sotterrati dalle tartarughe tra la sabbia, sono controllati da Legambiente, che si occupano di salvaguardare l’area.

Noi voglio salvaguardare anche questo “nostro” piccolo angolo di pianeta, Lampedusa! 

Grazie per aver letto l’articolo, un saluto a tutti voi.. da Lampedusa!

Questo slideshow richiede JavaScript.

20Apr/16
Porto Lampedusa

Per TripAdvisor, Lampedusa sul podio

Per TripAdvisor Lampedusa sul podio

Per TripAdvisor Lampedusa sul podio

Per TripAdvisor Lampedusa sul podio

Il portale più usato dai viaggiatori nel Mondo, TripAdvisor, a stilato la speciale classifica Travelers’ ChoiceTM Islands 2016. 

In precedenza, nella Travellers’ Choice 2016, l’Isola dei Conigli di Lampedusa si è aggiudicata la quarta posizione nella classifica riguardante le spiagge italiane.

Invece nella classifica in cui “competono” le isole italiane Lampedusa si è aggiudicata la terza posizione nella classifica nazionale, preceduta da Capri (1°) ed Ischia (2°), nella classifica regionale (Sicilia), invece, conserva il Primo posto.

Dunque, Lampedusa, una delle isole più belle d’Italia, tutta da scoprire!

Di seguito alcuni scatti che ritraggono Lampedusa:

Questo slideshow richiede JavaScript.

18Apr/16
Lampedusa-Porto-Vecchio-05

L’antico mestiere: il pescatore di Spugne!

Lampedusa e le Spugne di Mare, Lampedusa e le Spugne di Mare

Lampedusa e le Spugne di Marelampedusa e le spugne di mare

Lampedusa, Bella da vedere Affascinante da vivere..

Lampedusa e in generale le Isole Pelagie sono un insieme di colori mozzafiato, quelli che dipingono il suo mare, in superficie ma anche negli abissi. Il mondo sottomarino delle Pelagie presenta, infatti, dei fondali ricchi di pesce e non solo, queste isole furono a lungo uno dei principali centri di produzione delle spugne di mare nel Mediterraneo.

Da centinaia di anni i pescatori lampedusani raccolgono le spugne. Questo mestiere, uno dei più antichi rimasti, rappresentava una delle maggiori risorse economiche prima del boom turistico. I primi banchi di spugne, “sponze in dialetto, furono scoperti nel 1870 successivamente anche attorno le coste del disabitato isolotto di Lampione. La notizia si divulgò rapidamente in tutto il Mediterraneo, infatti, in molti abbandonarono le attività agricole e pastorizie per dedicarsi alla pesca. A Lampedusa approdarono, i “saccalleva”, si chiamavano così le barche utilizzate per la pesca delle spugne, di pescatori greci, dalmati e tunisini pronti a raccogliere le famose spugne. Quest’attività garantì un grande profitto per circa una cinquantina d’anni, fu poi a causa della concorrenza delle spugne sintetiche che il sistema entrò in crisi. Nonostante tutto, quest’antico mestiere non è caduto nel dimenticatoio, infatti, ancora oggi le spugne vengono pescate, in quantità minore ovviamente, e lavorate nelle botteghe artigianali lampedusane.

Che sia per un bagno fresco o semplicemente come souvenir per gli amici e parenti, le spugne di Lampedusa sono, ancora oggi, popolari in tutto il Mondo!

17Apr/16
Lampedusa Mehari

Lampedusa e “l’automobile” particolare: La Mehari.

lampedusa mehari, lampedusa mehari, lampedusa mehari, lampedusa mehari, lampedusa, linosa, lampione, scopri lampedusa, lampedusa pelagie, i love lampedusa, lampedusa e le pelagie, mare a lampedusa, scopri lampedusa

Lampedusa mehari

Lampedusa e “l’automobile” particolare: La Mehari.

Lampedusa Mehari

Chi è già stato a Lampedusa conosce sicuramente il presente legame fra la Meharil’isola stessa. Lampedusa è un’isola che trasmette un gran senso di libertà quando la si visita, infatti, i “due” vanno d’accordo proprio perché la Citroen Mehari, nata nel 1968, è stata pensata come auto per il tempo libero.

Le origini della Mehari non risalgono ad un progetto nato all’interno della Casa francese ma al momento in cui un nobile francese decise di smontare una 2CV appartenente al suo parco auto per ricostruirla come veicolo da tempo libero. La vettura risultante piacque alla Citroen stessa la quale, dopo poco tempo, cominciò a produrla. Fu presentata il 16 maggio alla stampa, all’interno di un campo da golf, in una cittadina della Normandia. La presentazione al pubblico avvenne invece al Salone di Parigi di quello stesso 1968. Dalla 2CV ereditava sostanzialmente il pianale e la meccanica. La Mehari è appartenente alla tipologia d’auto conosciuta anche come “spiaggina”.

Mehari LampedusaLa Mehari giunge a Lampedusa intorno agli anni ’80, nel periodo in cui l’isola iniziò ad essere frequentata dai primi turisti. La Mehari si può benissimo incontrare fra le strade dell’isola ed è il mezzo preferito da prendere a noleggio per chi arriva a Lampedusa.

In questa Primavera, invece, è prevista l’uscita della E-Mehari, totalmente elettrica, noi speriamo “sbarchi” presto anche lei a Lampedusa, magari a sostituzione della “vecchia”, per la salvaguardia dell’incontaminata isola e minor inquinamento!

Concludiamo invitandovi a venire a Lampedusa..
anche per un semplice giretto in Mehari!

12Apr/16
Riserva Naturale "Isola di Lampedusa"

Quanti giorni mancano alle vostre vacanze?

lampedusa vacanze

Lampedusa Vacanze

lampedusa vacanze

Come ben sapete la prossima stagione estiva comincerà il 28 Maggio, con l’arrivo dei primissimi voli diretti che collegano Lampedusa con la maggior parte delle principiali città italiane. (Scopri il Piano Voli)

Noi non vediamo l’ora che arrivi l’Estate e voi?
Scommetto che anche voi, che avete o state per prenotare una vacanza a Lampedusa, non state più nella pelle e non vedete l’ora di arrivare!

Scopri quanti giorni mancano al tuo arrivo a Lampedusa ed ottieni un countdown QUI

Anche noi abbiamo il nostro, eccolo:

Terminiamo così..
per chi fosse ancora indeciso..
Buona Visione, a presto da Lampedusa!

Spot Lampedusa Estate 2016Direttamente da Lampedusa ecco la sorpresa di Pasqua!

Un piccolo spot per diffondere le bellezze di questa splendida terra.. Condividilo anche tu, augurando Buona Pasqua ai tuoi amici!

Scopri Lampedusa con http://lampedusapelagie.it

Un video clip by Lampedusa Pelagie – Info Turistiche

Video Credits
Shooting: Mauro Casciari
Editing: Francesco Pavia
www.lampedusapelagie.it

Pubblicato da Lampedusa Pelagie – Info Turistiche su Domenica 27 marzo 2016

02Apr/16
lampedusa holiday

Lampedusa Holiday

Lampedusa Holiday | Estate 2018

Ben arrivati a Lampedusa..
Partiamo con Lampedusa Holiday, vi illustreremo come sarà durante questa settimana lei.. Lampedusa.
Lampedusa Holiday è una mini-guida su come trascorrere una vacanza “speciale” a Lampedusa, notizie e informazioni utili a partire dal Meteo che vi accompagnerà durante il vostro soggiorno sull’isola, le migliori Cale e Spiagge da visitare, le Attività presenti sull’isola, i giorni ideali per la Gita in Barca e molto altro ancora!
Tutto questo è… Lampedusa Holiday!

Il Meteo

meteolampedusa

Spiagge e Cale consigliate

Spiagge e Cale a Lampedusa Banner

Quando soffia vento da Nord, tutte le calette raggiungibili da terra sono bene protette dai venti, l’acqua sarà limpidissima e calma. Consigliamo di visitare tutte le Spiagge di sabbia presenti sul versante sud dell’isola, Cala GuitgiaCala Croce, Cala Madonna, Isola dei Conigli, ecc. Quando invece tira vento di scirocco cosigliamo le calette posta sul versate Est dell’isola: Cala Pisana, Cala Creta e Mare Morto.

Scopri tutte le Spiagge e Cale di Lampedusa

A Lampedusa ...

Cosa Vedere

Lampedusa è una delle mete estive più ambite per chi ama spiagge…

Cosa Fare

Sull'isola sono presenti molteplici attività. Avvistamento Delfini, Immersioni...

Dove Mangiare

Lampedusa possiede una grande varietà di ristoranti di straordinaria qualità…

Dove Dormire

All’interno una selezione di strutture ricettive che operano su Lampedusa…

La Cartolina del Lampedusa Holiday 2018

Scaricala e “Spediscila” direttamente ai tuoi amici e parenti!

5 scatti per raccontare Lampedusa ...

 

Email

Grazie, Vi Auguriamo una Buona Permanenza sulla nostra isola… e al prossimo appuntamento con.. Lampedusa Holiday!

Lampedusa Pelagie | Info Turistiche, la tua guida a Lampedusa

 Lampedusa Pelagie – Info Turistiche | Il tuo compagno di viaggio durante la tua vacanza a Lampedusa

20Mar/16
Isola Dei Conigli

Isola dei Conigli quarta spiaggia in Italia per TripAdvisor

isola dei conigli, L’Isolotto dei Conigli è un posto incantevole che si trova nella parte sud ovest dell’isola di Lampedusa. Si tratta di una piccola isola che sorge al centro di un’ampia baia, la cui superficie è di circa 4.4 ha, mentre l’altezza massima di 26 m. L’isolotto è il regno del gabbiano reale, che conta una popolazione di circa 100 coppie, ed è qui che nidifica; inoltre vive esclusivamente sullo scoglio (oltre che nelle zone africane dalle quali proviene) una particolare specie di lucertola, la psammodromus algirus. Controversa è l’origine dell’attuale nome della baia. In una carta dell’ammiraglio Smith (1824) si legge per la prima volta “Rabit Island”. Nelle cartografie successive tale toponimo venne impropriamente tradotto dall’inglese (rabbit = coniglio), mentre appare più verosimile la sua derivazione dal termine arabo “Rabit”, che può essere tradotto in legame (o che lega, che collega) suggerendo un plausibile riferimento all’istmo che si forma di rado tra l’isolotto e la costa. La denominazione italiana potrebbe, dunque, essere considerata un vero e proprio qui pro quo linguistico. Secondo altri, invece l’origine del nome è dovuta al fatto che, molti anni addietro, una colonia di conigli raggiunse l’isolotto proprio nel momento in cui esso era collegato alla terraferma. Quando il ponte di sabbia sparì e le acque del mare riemersero, i conigli rimasero intrappolati, si riprodussero, divenendo così numerosi tanto da far battezzare il luogo “Isola dei Conigli”. Il tutto rimane quindi “legato” a questo strano e affascinante fenomeno che vede l’isolotto ricongiungersi alla terraferma e le cui motivazioni scientifiche sono forse ancora poco chiare.

Isola dei Conigli quarta spiaggia in Italia per TripAdvisor

Isola Dei Conigli

A Febbraio, il portale più usato dai viaggiatori nel Mondo, TripAdvisor, a stilato la speciale classifica Travellers’ Choice 2016. In questa speciale classifica, l’Isola dei Conigli di Lampedusa si è aggiudicata la quarta posizione nella classifica riguardante le spiagge italiane. Nella classifica mondiale non compare nessuna spiaggia italiana.
L’Isola dei Conigli, tempo fà, nel 2013, si era aggiudicata il primo posto alla classifica mondiale, mentre nel 2014 e nel 2015, la prima posizione in Italia e in Europa.

Visita il sito ufficiale

Di seguito alcuni scatti che ritraggono la Spiaggia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

15Mar/16
Giro dell'isola in barca

Promozione Lampedusa Estate 2016

Promozione Lampedusa Estate 2016

Lampedusa

Dove vivono le nostre fantasie
Vi è un’isola solitaria,
in un solitario azzurro mare.

La’ con i ricordi non si può atterrare.

Io/noi vi siamo stati,
noi e un pescatore.
Silenzioso,
come il mare era silenzioso in quel giorno.
Occhi azzurri,
come il mare era azzurro in quel giorno.
Quanto è facile amarla quell’invisibile isola,
non vi è nulla e sembra il Paradiso:
ma forse il Paradiso è permeato di quel nulla!?
Bianche nuvole leggere la sorvolano,
come silenziosi Angeli Bianchi,
s’inerpicano temerarie verso nord.
Ripide scogliere raccolgono i respiri delle onde
ed il nostro se ne vola
sospinto da magiche correnti.
Non vi è l’eternità su quell’invisibile isola,
solo attimi la vivono,
attimi che ti porterai nel cuore
nella tua d’eternità,
così lei sarà per sempre.

                                                                                                     Di Cesare Righi

promozione lampedusa estate 2016Lampedusa, in antichità “Lopadùsa“: Longitudine (35°30′56″N) e Latitudine (12°34′23″E), con i suoi 20,2 km² di natura selvaggia, panorami mozzafiato, mare turchese, un caldo sole tutto l’anno e spiagge di sabbia fine è un posto paradisiaco in cui tutto sembra fermo, anche il tempo, sospesi sul mare…!

Eccolo, finalmente arriva il video promo per l’Estate 2016 dedicato a Lampedusa!

09Mar/16
balene a lampedusa

Balene a Lampedusa

balene a lampedusa

balene a lampedusa, Lampedusa (Lampidusa in siciliano) è un’isola dell’Italia appartenente all’arcipelago delle isole Pelagie, in Sicilia. È la più estesa dell’arcipelago delle Pelagie nel mar Mediterraneo e fa parte della provincia di Agrigento. Amministrativamente forma assieme a Linosa il comune di Lampedusa e Linosa (di cui è la sede municipale), che conta 6.304 abitanti complessivi. Con una superficie di 20,2 km², è la quinta per estensione delle isole siciliane. In antichità il suo nome era Lopadùsa (Λοπαδοῦσσα in greco).[tratto da Wikipedia] Lampedusa è l’estremo lembo di terra a sud d’Europa. Immersa nel Mar Mediterraneo insieme a Linosa e Lampione (con le quali forma l’arcipelago delle Pelagie), dista 205 km da Porto Empedocle (Sicilia) e 167 km da Ras Kaboudja (Tunisia), ma è a tutti gli effetti territorio italiano. Una terra, quella lampedusana, intensa e ricca di fascino, baciata dal sole e circondata dal mare. Impreziosita da una tradizione forte e contagiosa, tipica dei piccoli paesi incontaminati. Non soltanto una meta estiva quindi, ma anche musa ispiratrice, punto d’incontro di civiltà, di storie, di culture. Tutto a Lampedusa è particolare, interessante al punto di esercitare un’attrazione irresistibile nei confronti di chi la visita.

 Balene a Lampedusa

balene a lampedusa

Eccoci, come ogni anno tra il mese di Febbraio e il mese di Aprile, i Giganti del Mare, le balene, si avvicinano alle coste dell’isola di Lampedusa per poi dirigersi verso il famoso Santuario per mammiferi marini denominato Pelagos. Il nome scientifico della specie che migra avvicinandosi alle nostre coste è Balaenoptera Physalus, più comunemente chiamata con il nome di Balenottera Comune. Questa specie può raggiungere i 26 metri di lunghezza e i 70.000 kg di peso.
Esse si muovono sempre in piccoli gruppi e la loro presenza nelle nostre acque è legata alla temperatura del mare. Si avvicinano alla costa principalmente per nutrirsi, dato che la temperatura dell’acqua favorisce il proliferare del krill, loro fonte primaria di nutrimento, oltre ad altri piccoli pesci.