Lampedusa Cosa Vedere

Tutto quello da non perdere a Lampedusa

Lampedusa Cosa Vedere, lampedusa cosa vedere, lampedusa cosa vedere

Lampedusa è una delle mete estive più ambite per chi ama spiagge incontaminate di sabbia bianca, calette rocciose che offrono affascinanti acque cristallinefondali trasparenti. In questa pagina vi consigliamo tutto quello da non perdere a Lampedusa!

Lampedusa Cosa VedereLa Riserva Naturale “Isola di Lampedusa”

La riserva naturale “Isola di Lampedusa” è stata istituita nel 1995 per tutelare l’ambiente naturale dell’isola. Si estende per circa 338 ettari. Comprende i grandi valloni che incidono il territorio fino al mare (Vallone della Forbice, Dragutta, Tabaccara, Profondo, dell’Acqua, Terranova) ed i sovrastanti pianori. Comprende anche la famosa Isola dei Conigli con una spiaggia di finissima sabbia bianca dove ogni anno, tra giugno e settembre, le tartarughe marine caretta caretta vanno a deporre le loro uova. I nidi, sotterrati dalle tartarughe tra la sabbia, sono controllati da Legambiente, che si occupano di salvaguardare l’area.

Leggi le Recensioni

Caretta CarettaCentro WWF

Il centro WWF di Lampedusa, dedicato al recupero delle tartarughe marine caretta caretta, è un vero e proprio ospedale, vengono tratti in salvo e curati almeno 500 esemplari l’anno di questa specie e circa 10.000 persone annualmente lo visitano. Il centro si trova al porto vecchio di fianco la stazione marittima.

Leggi le Recensioni

Via Roma LampedusaVia Roma

La Via Roma è il Corso Principale dell’Isola. Su di essa si affacciano numerosi bar, pub, ristoranti e locali di altre attività, infatti, la Via Roma è ormai da anni il punto focale della movida lampedusana, sopratutto in prima serata. Nel tratto che si estende dal Comune al Lungomare è stato fatto nel 2012 un restyling, da allora è divenuto isola pedonale.

Leggi le Recensioni

Lampdusa cosa VedereObelisco Cassodoro di A. Pomodoro

Obelisco “Cassodoro” 1988 bronzo 525x90x90 cm.
Questa scultura progettata per la piazza di Lampedusa è un monumento ai caduti di tutte le guerre ed insieme un’opera in onore della capacità di vivere. Nell’obelisco si nota la presenza dei sassi e delle corde dei marinai, dei rischi e dei rifiuti del mare, dell’esperienza estrema dei pescatori che l’artista A. Pomodoro a voluto inserire per commemorare.

Leggi le Recensioni

Fontana Cascella LampedusaFontana Cascella

Sorge nei pressi di Via Roma questa splendida fontana dalle forme e curve strane. E’ interamente rivestita in marmo bianco così come la Piazza Comm. Brignone che si affaccia davanti. E’ stata costruita dall’artista Andrea Cascella, da cui ne deriva il nome, nel 1991.

Leggi le Recensioni

Archivio Storico LampedusaArchivio Storico Lampedusa

L’associazione Culturale no-profit Archivio Storico Lampedusa è impegnata da anni sul territorio insulare per recuperare, valorizzare e mostrare al pubblico il patrimonio storico-culturale dell’Isola di Lampedusa. Merita sicuramente una visita, magari la sera durante una passeggia in Via Roma, infatti, sul corso principale sorge la sede dell’associazione, dove si trova esposta al pubblico una mostra storico-fotografica.

Leggi le Recensioni

Museo Archeologico LampedusaMuseo Archeologico

Il Museo Archeologico delle Pelagie è stato inaugurato il 3 Giugno 2016 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ospita diverse opere, tra cui la statua Athena e l‘Amorino Dormiente di Caravaggio donato all’isola dalla Galleria degli Uffizi. La struttura sorge sul Lungomare di Via Roma ed è aperto al pubblico tutti i giorni dalle ore 09:30 – 12:30 ed 17:30 – 23:30.

Leggi le Recensioni

Sede Area Marina Protetta LampedusaSede Area Marina Protetta

L’Area Marina Protetta Isole Pelagie è stata istituita nel 2002 e interessa un’aerea di 4.136 ettari. L’A.M.P. Isole Pelagie rappresenta un patrimonio per la biodiversità del Mediterraneo e un baluardo per la tutela delle specie d’importanza conservazionista quali i cetacei, la cui fauna in queste isole ha una grande importanza per il numero di specie che le abitano tra cui delfini e le tartarughe marine della specie Caretta caretta che regolarmente nidificano sulle spiagge di Lampedusa e Linosa. La seda si trova in Via Cameroni, all’interno troverete informazioni, fotografie, mostre e informazioni per visite guidate.

Leggi le Recensioni

Faro di LampedusaFaro di Capo Grecale

Di fatale importanza per marinai, il Faro di Capo Grecale, ormai da parecchi anni, segnala la rotta per Lampedusa. Il Faro, alto 19mt, sorge su Capo Grecale, quasi a picco sul mare. Ha una forma poligonale ed il sistema di illuminazione è ad ottica rotante a 4 fasci luminosi.

Leggi le Recensioni

Dammusi di LampedusaDammusi

Abitati fino a quando sull’isola si viveva di agricoltura, i Dammusi non sono altro che le antiche abitazioni dei lampedusani. Sono costruiti con pietra locale posata una supra l’altra fino a costruire le pareti, il tetto può essere o a cupola o spiovente. Si possono scorgere diversi resti o intere abitazioni sopratutto nell’entroterra dell’isola.

Leggi le Recensioni

Dammuso Casa Teresa

Il Dammuso di Casa Teresa rappresenta la storia al riguardo architettonico di Lampedusa. Il Dammuso di Casa Teresa, situato in via Ponente, è la costruzione in pietra più antica e caratteristica di Lampedusa. E’ stato costruito intorno al 1870, è composto da diversi ambienti e aree esterne, i tetti  sono a cupola per meglio isolare l’interno dall’elevata temperatura esterna. Nel 1994 venne acquistato dalla Regione Siciliana al fine di realizzarvi un’area archeologica con lo scopo di mostrare come un tempo si viveva sull’isola. Dopo il restauro dal 2006, il Dammuso e gli spazi circostanti sono visitabili tutti i giorni.

Leggi le Recensioni

Fortini LampedusaFortini

Girovagando per l’isola si possono vedere diverse strutture fortificate, sopratutto nei pressi del porto dove sorgono in maggioranza. Questi antichi fortini risalgono, per la stravagante maggioranza, alla seconda guerra mondiale, e sono stati ideati, costruiti e utilizzati per proteggere l’isola avvistando il nemico in lontananza oppure per ripararsi dai bombardamenti.

Leggi le Recensioni

relax a lampedusaLe Spiagge

Lampedusa, come precedentemente accennato, è una destinazione che offre molte spiagge e calette suggestive. Oltre alla rinomata Spiaggia Dei Conigli, ci sono tante altre spiagge affascinanti come la Guitgia, Cala Croce, Cala Madonna, Cala Greca, Cala Galera, Cala Pulcino, Mare Morto, Cala Creta, Cala Pisana e Cala Francese.
Per visualizzare la descrizione delle spiagge nel dettaglio clicca qui.

Leggi le Recensioni

Lampedusa cosa vedereAvvistamento Delfini

Un’altra affascinante attività che si può svolgere durante le vacanze a Lampedusa è sicuramente l’escursione in barca per l’avvistamento dei delfini. Si circumnaviga l’isola per incontrare le varie specie di delfini che popolano le acque cristalline delle isole Pelagie. Si possono avvistare i delfini anche durante la traversata per raggiungere Linosa.

Leggi le Recensioni

Lampedusa ristorantiSapori di Lampedusa

Per gli amanti della buona cucina e del buon vino è d’obbligo una cena nei ristoranti dell’isola. La cucina “Lampedusana” è un abbinamento perfetto tra pesce freschissimo e prodotti genuini della nostra terra, si propone come uno splendido esempio di cucina mediterranea.

Leggi le Recensioni

Fondali LampedusaImmersioni

Lampedusa, in generale tutto l’Arcipelago delle Pelagie, ci regala fondali ricchi di flora e fauna. Qui ci sono tutti gli ingredienti per fare di Lampedusa una delle mete preferite dagli amanti del diving e dello snorkeling. Per conoscere da ogni punto di vista l’isola non c’è niente di meglio che salire in barca muniti di tutto pronti per immergersi nei fondali che circondano la costa. Basta solo scegliere tra i vari diving center che offrono la possibilità a sub esperti e non, di esplorare in estrema sicurezza il mare lampedusano.
Per ulteriori info visita Lampedusa Immersioni.

Leggi le Recensioni

Porta d'Europa LampedusaPorta D’Europa

Amani e Arnoldo Mosca Mondadori sono stati i promotori di un’opera dedicata alla memoria dei migranti che hanno perso la vita in mare: “Porta di Lampedusa – Porta d’Europa” di Mimmo Paladino, un monumento di quasi cinque metri di altezza e di tre metri di larghezza, realizzato in ceramica refrattaria e ferro zincato, inaugurato il 28 giugno 2008. La porta si ispira alla drammatica vicenda delle migliaia di migranti che, affrontando incredibili avversità, tentano, troppo spesso invano, di raggiungere l’Europa alla disperata ricerca di un destino migliore.

Leggi le Recensioni

Madonna del Mare LampedusaMadonna del Mare

Appena fuori la suggestiva Baia dei Conigli scorgere le perfette forme e sagome della Madonna del Mare, raffigurante la Madonna col bambino. La statua, di dimensioni naturali, si trova ad una profondità di 14mt ed è stata donata all’isola dal famoso giornalista Roberto Merlo, appassionato di subacquea, a ricordo di una brutta avventura dalla quale si è miracolosamente salvato. Oggi è uno dei principali siti di immersioni presenti sull’isola.

Leggi le Recensioni

Chiesa di LampedusaChiesa

La Parrocchia San Gerlando sorge nel cuore dell’isola di Lampedusa, precisamente al centro del corso principale, Via Roma. Essa è la chiesa principale dell’isola dove si svolgono tutte le celebrazioni eucaristiche. L’edificio e di recente ristrutturazione e presenta un design semplice e moderno.

Leggi le Recensioni

Santuario Madonna di Porto Salvo LampedusaIl Santuario della Madonna di Porto Salvo

Questo piccolo santuario dalle origini antiche, è circondato da un bel giardino fiorito. E’ uno dei luoghi più importanti per Lampedusa e sicuramente merita una visita. Si ha notizia di esso già nel 1202. Una testimonianza storica la troviamo nella relazione che il governatore Bernardo Maria Sanvisente invia a Ferdinando II , dalla cui testimonianza si evince che la grotta fosse divisa in chiesa cattolica e moschea maomettana. Durante la seconda guerra mondiale però, il santuario venne distrutto da un bombardamento, lasciando indenne la statua della Madonna. Quel bombardamento non fece vittime e i lampedusani devoti, riconoscenti di ciò, ricostruirono il Santuario. Molto particolare è la festa che si celebra il 22 settembre di ogni anno in onore della Madonna di Porto Salvo, in quanto la Sacra Statua viene portata a spalla dai fedeli che con alte grida di “evviva” percorrono le vie dell’isola.

Leggi le Recensioni