Un Pianoforte per Lampedusa

Un Pianoforte per Lampedusa

Un Pianoforte per Lampedusa

Da sinistra il maestro Paolo Marzocchi, presidente Stefano Gottin e Daniele Vimini

Lampedusa, 30/03/2017 – Un Pianoforte per Lampedusa

Si terrà il 1° aprile la manifestazione “Un Pianoforte per Lampedusa”, parteciperanno al’evento la Wunderkammer Orchestra, diretta dal maestro Carlo Tenan che si esibirà con 12 musicisti provenienti da tutta Europa, il maestro Paolo Marzocchi ed e il coro di voci bianche dell’Istituto scolastico Pirandello di Lampedusa.

Marzocchi è stato l’artefice di tutto ciò, infatti e stato lui a promuovere la raccolta fondi per l’acquisto di un Pianoforte, mancante da sempre sull’isola.

Il presidente della Wunderkammer Orchestra, Stefano Gottin spiega che “l’associazione nasce dall’idea del maestro Paolo Marzocchi che mi ha proposto di diventarne il presidente, poiché sono un noto melomane. Vogliamo caratterizzarci per l’emblema duttile agile nel muoversi e raggiungere luoghi dove normalmente la musica sinfonica e l’opera non riescono ad accedere per ragioni logistiche o di budget. Inoltre puntiamo ad avere tra i soci anche molti giovani e ad avvicinare a questo tipo di musica chi di solito rimane fuori dalle sale dei concerti”.

Il maestro Paolo Marzocchi spiega: “Negli ultimi quattro anni ho coordinato diversi progetti di educazione musicale promossi dal Ministero dell’Istruzione per gli studenti dell’isola e ora Lampedusa ha una scuola media ad indirizzo musicale. Inoltre ho promosso una campagna di crowfounding ovvero di raccolta fondi per l’acquisto di un pianoforte da donare a Lampedusa: in pochi mesi sono stati raccolti 20.000 euro e abbiamo potuto acquistare il pianoforte da concerto che consegneremo a Lampedusa durante questa manifestazione”.

In conclusione ecco le parole del vice sindaco di Pesaro Daniele Vimini: “Per noi è un grande onore che questo progetto parta proprio da Pesaro”.

Per maggiori info su questo evento clicca qui.

Un Pianoforte per Lampedusa ultima modifica: 2017-03-30T14:30:48+00:00 da Francesco Pavia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *