Fughe Naturali

Grazie al clima mite e poco piovoso, Lampedusa si presta alle attività all’aperto.
Lontano dal trambusto e dalla confusione del piccolo centro abitato, l’isola offre numerosi luoghi naturali da scoprire e ammirare. Nelle campagne si ergono parecchi Dammusi, costruzione tipica isolana, che vale la pena andare a visitare.

Nel mese di Settembre / Ottobre, le prime piogge, dopo la lunga e calda stagione estiva, regalano al paesaggio un’incantevole moltitudine di colori e fiori. Da metà Novembre fino a metà maggio il territorio lampedusano è verde e rigoglioso. I campi sono ricchi di vegetazione e ai bordi delle strade crescono finocchi, trifogli, iris selvatici e mirtilli.

Isola dei Conigli

Considerata la varietà di paesaggi offerti dal territorio, la prima cosa da decidere è il genere di panorama che si preferisce: onde che si infrangono contro scoscese falesie, zone aride e sassose ricoperte di gariga, nascoste e rigogliose vallate o il magnifico panorama fra l’Isola dei Conigli e Cala Pulcino.

Tra i paesaggi più belli da visitare consigliamo il polmone verde dell’isola, la Riserva Naturale, con sentieri, valloni immersi nel verde, panorami mozzafiato su scogliere a picco sul mare. Da percorre con comode scarponcini il sentiero che porta alla Baia di Cala Pulcino.

Per gli appassionati di bici, si può girare interamente l’isola pedalando.
Noleggia una mountain-bike e avventurati per gli stretti sentieri di campagna. Ti attende un paesaggio senza tempo, una sensazione di solitudine, anche se qui smarrirsi è impossibile, c’è sempre qualcuno disponibile a farti da guida.

Per ulteriori informazioni su ciò che offre Lampedusa agli amanti della natura, visitare ›

Fughe Naturali ultima modifica: 2018-10-25T21:23:51+00:00 da Francesco Pavia